Come si contrae la legionella?

La legionella

La legionella è una malattia infettiva che colpisce l’apparato respiratorio, causata principalmente dal batterio Legionella pneumophila. Ma come si contrae la legionella? Non da persona a persona, ma da flussi di aerosol e di acqua contaminata, come nel caso di ambienti condizionati, come spiegato dall’Istituto Superiore di Sanità in una scheda del Centro nazionale di epidemiologia.

Habitat

Le legionelle sono presenti negli ambienti acquatici naturali e artificiali: si riscontrano nelle sorgenti, comprese quelle termali, nei fiumi, laghi, vapori, terreni. Da questi ambienti esse risalgono a quelli artificiali come le condotte cittadine e gli impianti idrici degli edifici, come i serbatoi, le tubature, le fontane e le piscine (sono state rilevate anche in fanghi di fiume o torrente, o argilla per manufatti in terracotta).

Le condizioni più favorevoli alla proliferazione sono:

  • condizioni di stagnazione;
  • presenza di incrostazioni e sedimenti;
  • biofilm;
  • presenza di amebe.

I batteri, inoltre, possono sopravvivere con una temperatura dell’acqua compresa tra i 5,7 e i 55 °C, mentre hanno il massimo sviluppo con una temperatura dell’acqua compresa tra i 25 e i 42 °C.

L’Iss spiega

“La legionella pone un serio problema di salute pubblica, perché costituisce un elemento di rischio in tutte le situazioni in cui le persone sono riunite in uno stesso ambiente, come ospedali, piscine, terme e altri luoghi pubblici, in cui è in funzione un sistema di condizionamento, umidificazione, trattamento dell’aria o ricircolarizzazione delle acque.”

Fonte: MedicinaLive – wikipedia

Questo sito utilizza cookie di terze parti per garantirti un' esperienza di navigazione ottimale. Continuando la navigazione si accettano le condizioni d'uso. Scopri di più sui cookie